Chargement...
19
sostenitori
7 290 €
su 20 000 €
completato

Questo progetto è stato un successo il 14/07/2018 .

descrizione

Le aree marine protette del Principato di Monaco

Le aree marine protette del Principato di Monaco sono state istituite rispettivamente nel 1976 e nel 1986 dall’AMPN, organizzazione non governativa incaricata della loro gestione. Collocate in un ambiente fortemente urbanizzato, costituiscono dei veri laboratori per gli scienziati e godono di un valore aggiunto inestimabile. Avviate da più di 40 anni dall’AMPN, i programmi di ricerca proseguono attualmente in collaborazione coi laboratori ECOMERS (Université Nice-Sophia Antipolis; CNRS) e BOREA (Museum national d’histoire naturelle, Université P.M. Curie, CNRS), la società HyperSurvey GmbH (spin-off dell'Institut Max Planck, Germania) ed il Centre scientifique de Monaco.

I nostri obiettivi su 5 anni : Sviluppare nuovi programmi di ricerca scientifica ed il loro monitoraggio, e rinforzare le operazioni di scienza partecipativa


Degli scogli artificiali innovativi :

Fin dagli anni 70, degli scogli artificiali in mattone ed in cemento sono stati immersi nelle aree marine protette del Principato di Monaco per favorire la fauna e la flora. Scogli di «nuova generazione» eseguiti per mezzo di una stampante 3D a partire dalla sabbia delle Dolomiti sono stati immersi nel novembre 2017: è stata la prima volta nel Mediterraneo ed anche a livello mondiale, considerando le dimensioni degli scogli stampati. I programmi di ricerca mirano a paragonare gli scogli di vecchia e nuova generazione al fine di progettare gli scogli di domani: combinando ai materiali ecologici adoperati un'elevata complessità strutturale , permetteranno di rispondere agli obiettivi di protezione e di restauro della biodiversità degli habitat sottomarini. Le techniche di monitoraggio utilizzate sono anche esse innovative e verrano utilizzate per la prima volta nel Mediterraneo. In particolare verrà adoperata una videocamera iperspettrale che può essere immersa nell'acqua.


Reportage Monaco Channel

Una rete di piccole riserve in un’ambiente urbano :

L’aera marina protetta del Larvotto gode di una protezione integrale dalla sua creazione. Qualsiasi attività di pesca è infatti assolutamente proibita. Studi fatti su più di 150 aree marine integralmente protette a livello mondiale hanno dimostrato che la biomassa, la densità e la diversità dei pesci erano significativamente superiori all’interno delle riserve. L'AMPN ha avviato recentemente un monitoraggio delle popolazioni ittiche nella riserva del Larvotto, conforntandole con quelle dei siti non protetti in Francia, dove la pesca è autorizzata. Anche protette, le specie hanno bisogno di un habitat in buone condizioni per vivere e svilupparsi. I monitoraggi hanno quindi cominciato a valutare la qualità degli habitat: substrati rocciosi e prateriae di Posidonia (una specie endemica del Mediterraneo, che rappresenta un habitat fondamentale nella zona costiera). L’obiettivo dell’AMPN è di condividere i risultati di questi monitoraggi con gli amministratori delle picole areee marine protette delle Alpi Maritime per valorizzare il ruolo di questa rete di riserve in ambienti urbanizzati come sostegno alla biodiversità ed alle attività economiche sostenibili (in particolare la pesca artigianale).


Riserve che favoriscono anche gli uccelli marini :

Nel 2017, due specie di alto valore per il nostro patrimonio naturalistico, lesterne comuni ed i beccapesci, sono state avvistate nell’area marina protetta del Larvotto e nelle vicinanze, nella riserva di Roquebrune. La presenza della picola colonia di sterni comuni, lontano dalle zone abitualmente frequentate (isole di Lérins a Cannes, foce del Var a Nizza o isolotto di Bergeggi in Italia) è di eccezionale rilevanza. Il monitoraggio avviato proseguirà nel Principato e nelle riserve vicine (Beaulieu, Roquebrune) per completare lo stato di conoscenza di queste specie e studiare in quale modo queste riserve contribuiscono al loro mantenimento nella regione.


Dei cittadini accanto agli scienziati :

La scienza partecipativa richiede la collaborazione dei cittadini nell’ambito di un metodo scientifico basato su dei protocolli rigorosi di raccolta dei dati. I programmi così istituiti rappresentano una carta vincente sia per gli scienziati che e per gli amministratori delle aree marine protette, che grazie alla scienza partecipativa possono aumentare molto il numero di osservazioni.
L’AMPN auspica di sviluppare azioni di scienza partecipativa attorno a 4 assi maggiori: il monitoraggio delle specie di alto valore ambientale ed economico (cernie e corvine), il monitoraggio globale delle popolazioni ittiche, il monitoraggio delle specie non autoctone (specie osservate all'infuori della loro area di distribuzione abituale), il monitoraggio delle grandi madreperle del Mediterraneo. Oltre a creare una vera e propria vigilanza ecologica dell’ambiente marino, questi monitoraggi attraverso la scienza partecipativa permettono di sensibilizzare i cittadini alle sfide ed ai problemi della gestione delle zone costiere.


Sostenere i nostri progetti permette :

- di valorizzare il ruolo di laboratorio naturale svolto dalle aeree marine protette del Principato,
- di sperimentare deimetodi innovativi di gestione della zona costiera,
- di aumentare le banche dati necessarie sulle zone costiere del Principato e lungo il resto del litorale Mediterraneo.



L'utilizzo dei fondi

Come sostenere i nostri progetti ?

I nostri progetti sono programmati per un periodo di cinque anni :
Un budget di 20.000 € per anno è necessario, ossia un importo globale di 100.000 € per 5 anni.
Il 75% di questo budget è assegnato alla ricerca scientifica ed il 25 % alle operazioni di scienza partecipativa.
Qualunque sia l’investimento di ognuno di voi, il vostro sostegno è indispensabile per raggiungere i nosti obiettivi.
L’Association Monégasque pour la Protection de la Nature, profondamente legata alle aree marine protette del Principato che ha creato, vi ringrazia anticipatamente per la vostra generosità

19
sostenitori
7 290 €
su 20 000 €
completato

Questo progetto è stato un successo il 14/07/2018 .

Con il sostegno della


per 20 € / 0.0033 BTC più et plus

4 sostenitori

Sostegno all'AMPN

• Ringraziamenti sulla pagina Facebook e sul sito dell’AMPN.

per 50 € / 0.0083 BTC più et plus

4 sostenitori

Membro dell'AMPN

• Diploma eseguito a partire da un'illustrazione d’arte.

per 100 € / 0.0167 BTC più et plus

2 sostenitori

Membro "inviato" dell'AMPN

• Diploma eseguito a partire da un'illustrazione d’arte.
• Porta etichette per bagagli con motivo originale.


per 250 € / 0.0417 BTC più et plus

2 sostenitori

Membro "impegnato" dell'AMPN

• Diploma eseguito a partire da un'illustrazione d’arte.
• Shopping bag in cotone con motivo originale.


per 500 € / 0.0833 BTC più et plus

0 sostenitori

Benefattore dell'AMPN

• Diploma eseguito a partire da un'illustrazione d’arte.
• Riproduzione di un poster d’arte.

per 1 000 € / 0.1667 BTC più et plus

0 sostenitori

Benefattore partecipativo

• Patrocinio di una campagna di scienza partecipativa.
• Possibilità di partecipare ad una campagna insieme agli scienziati (a terra o in mare)..
• Riproduzione di un poster d’arte.


per 1 500 € / 0.2500 BTC più et plus

0 sostenitori

Benefattore scientifico

• Patrocinio di una campagna di scienza partecipativa.
• Possibilità di partecipare ad una campagna insieme agli scienziati (a terra o in mare).
• Poster d’arte firmato, numerato con certificato di autenticità.


solo 20 disponibile

per 2 000 € / 0.3333 BTC più et plus

1 sostenitori

Benefattore annuale

• Patrocinio annuale di uno scoglio artificiale.
• Possibilità di partecipare ad una campagna insieme agli scienziati (a terra o in mare).
• Invito ad assistere alla discussione della tesi di dottorato riguardante gli scogli artificiali realizzati con una stampante 3D.
• Poster d’arte personalizzato con nome del donatore stampato su vetro acrilico.


solo 9 disponibile

per 10 000 € / 1.6667 BTC più et plus

0 sostenitori

Benefattore decennale

• Patrocinio decennale di uno scoglio artificiale.
• Possibilità di partecipare a campagne insieme agli scienziati (a terra o in mare).
• Invito ad un incontro privato con gli scienziati per presentare i programmi di ricerca.
• Invito ad assistere alla discussione della tesi di dottorato riguardante gli scogli artificiali realizzati con una stampante 3D.
• Poster d’arte personalizzato con nome del donatore stampato su vetro acrilico e rifinitura in alluminio satinato.


solo 6 disponibile

2 Hanno contribuito non hanno scelto di tornare.

grazie per sostenitori s

Caroline Borfiga 04/06/2018 - 15:50
Madame, Monsieur, Très sensible à votre cause (qui nous concerne tous) je n'ai pas eu le temps lors du salon du M.I.B. autour de la Blockchain (que je co-organsie) de faire un don, en direct (et en Monoeci). Vous trouverez donc ici ma modeste contribution que j'espère renouveler aussi souvent que possible, Bien à vous Caroline Borfiga

descrizione

Le aree marine protette del Principato di Monaco

Le aree marine protette del Principato di Monaco sono state istituite rispettivamente nel 1976 e nel 1986 dall’AMPN, organizzazione non governativa incaricata della loro gestione. Collocate in un ambiente fortemente urbanizzato, costituiscono dei veri laboratori per gli scienziati e godono di un valore aggiunto inestimabile. Avviate da più di 40 anni dall’AMPN, i programmi di ricerca proseguono attualmente in collaborazione coi laboratori ECOMERS (Université Nice-Sophia Antipolis; CNRS) e BOREA (Museum national d’histoire naturelle, Université P.M. Curie, CNRS), la società HyperSurvey GmbH (spin-off dell'Institut Max Planck, Germania) ed il Centre scientifique de Monaco.

I nostri obiettivi su 5 anni : Sviluppare nuovi programmi di ricerca scientifica ed il loro monitoraggio, e rinforzare le operazioni di scienza partecipativa


Degli scogli artificiali innovativi :

Fin dagli anni 70, degli scogli artificiali in mattone ed in cemento sono stati immersi nelle aree marine protette del Principato di Monaco per favorire la fauna e la flora. Scogli di «nuova generazione» eseguiti per mezzo di una stampante 3D a partire dalla sabbia delle Dolomiti sono stati immersi nel novembre 2017: è stata la prima volta nel Mediterraneo ed anche a livello mondiale, considerando le dimensioni degli scogli stampati. I programmi di ricerca mirano a paragonare gli scogli di vecchia e nuova generazione al fine di progettare gli scogli di domani: combinando ai materiali ecologici adoperati un'elevata complessità strutturale , permetteranno di rispondere agli obiettivi di protezione e di restauro della biodiversità degli habitat sottomarini. Le techniche di monitoraggio utilizzate sono anche esse innovative e verrano utilizzate per la prima volta nel Mediterraneo. In particolare verrà adoperata una videocamera iperspettrale che può essere immersa nell'acqua.


Reportage Monaco Channel

Una rete di piccole riserve in un’ambiente urbano :

L’aera marina protetta del Larvotto gode di una protezione integrale dalla sua creazione. Qualsiasi attività di pesca è infatti assolutamente proibita. Studi fatti su più di 150 aree marine integralmente protette a livello mondiale hanno dimostrato che la biomassa, la densità e la diversità dei pesci erano significativamente superiori all’interno delle riserve. L'AMPN ha avviato recentemente un monitoraggio delle popolazioni ittiche nella riserva del Larvotto, conforntandole con quelle dei siti non protetti in Francia, dove la pesca è autorizzata. Anche protette, le specie hanno bisogno di un habitat in buone condizioni per vivere e svilupparsi. I monitoraggi hanno quindi cominciato a valutare la qualità degli habitat: substrati rocciosi e prateriae di Posidonia (una specie endemica del Mediterraneo, che rappresenta un habitat fondamentale nella zona costiera). L’obiettivo dell’AMPN è di condividere i risultati di questi monitoraggi con gli amministratori delle picole areee marine protette delle Alpi Maritime per valorizzare il ruolo di questa rete di riserve in ambienti urbanizzati come sostegno alla biodiversità ed alle attività economiche sostenibili (in particolare la pesca artigianale).


Riserve che favoriscono anche gli uccelli marini :

Nel 2017, due specie di alto valore per il nostro patrimonio naturalistico, lesterne comuni ed i beccapesci, sono state avvistate nell’area marina protetta del Larvotto e nelle vicinanze, nella riserva di Roquebrune. La presenza della picola colonia di sterni comuni, lontano dalle zone abitualmente frequentate (isole di Lérins a Cannes, foce del Var a Nizza o isolotto di Bergeggi in Italia) è di eccezionale rilevanza. Il monitoraggio avviato proseguirà nel Principato e nelle riserve vicine (Beaulieu, Roquebrune) per completare lo stato di conoscenza di queste specie e studiare in quale modo queste riserve contribuiscono al loro mantenimento nella regione.


Dei cittadini accanto agli scienziati :

La scienza partecipativa richiede la collaborazione dei cittadini nell’ambito di un metodo scientifico basato su dei protocolli rigorosi di raccolta dei dati. I programmi così istituiti rappresentano una carta vincente sia per gli scienziati che e per gli amministratori delle aree marine protette, che grazie alla scienza partecipativa possono aumentare molto il numero di osservazioni.
L’AMPN auspica di sviluppare azioni di scienza partecipativa attorno a 4 assi maggiori: il monitoraggio delle specie di alto valore ambientale ed economico (cernie e corvine), il monitoraggio globale delle popolazioni ittiche, il monitoraggio delle specie non autoctone (specie osservate all'infuori della loro area di distribuzione abituale), il monitoraggio delle grandi madreperle del Mediterraneo. Oltre a creare una vera e propria vigilanza ecologica dell’ambiente marino, questi monitoraggi attraverso la scienza partecipativa permettono di sensibilizzare i cittadini alle sfide ed ai problemi della gestione delle zone costiere.


Sostenere i nostri progetti permette :

- di valorizzare il ruolo di laboratorio naturale svolto dalle aeree marine protette del Principato,
- di sperimentare deimetodi innovativi di gestione della zona costiera,
- di aumentare le banche dati necessarie sulle zone costiere del Principato e lungo il resto del litorale Mediterraneo.



L'utilizzo dei fondi

Come sostenere i nostri progetti ?

I nostri progetti sono programmati per un periodo di cinque anni :
Un budget di 20.000 € per anno è necessario, ossia un importo globale di 100.000 € per 5 anni.
Il 75% di questo budget è assegnato alla ricerca scientifica ed il 25 % alle operazioni di scienza partecipativa.
Qualunque sia l’investimento di ognuno di voi, il vostro sostegno è indispensabile per raggiungere i nosti obiettivi.
L’Association Monégasque pour la Protection de la Nature, profondamente legata alle aree marine protette del Principato che ha creato, vi ringrazia anticipatamente per la vostra generosità

19
sostenitori
7 290 €
su 20 000 €
completato

Questo progetto è stato un successo il 14/07/2018 .

Con il sostegno della


per 20 € / 0.0033 BTC più et plus

4 sostenitori

Sostegno all'AMPN

• Ringraziamenti sulla pagina Facebook e sul sito dell’AMPN.

per 50 € / 0.0083 BTC più et plus

4 sostenitori

Membro dell'AMPN

• Diploma eseguito a partire da un'illustrazione d’arte.

per 100 € / 0.0167 BTC più et plus

2 sostenitori

Membro "inviato" dell'AMPN

• Diploma eseguito a partire da un'illustrazione d’arte.
• Porta etichette per bagagli con motivo originale.


per 250 € / 0.0417 BTC più et plus

2 sostenitori

Membro "impegnato" dell'AMPN

• Diploma eseguito a partire da un'illustrazione d’arte.
• Shopping bag in cotone con motivo originale.


per 500 € / 0.0833 BTC più et plus

0 sostenitori

Benefattore dell'AMPN

• Diploma eseguito a partire da un'illustrazione d’arte.
• Riproduzione di un poster d’arte.

per 1 000 € / 0.1667 BTC più et plus

0 sostenitori

Benefattore partecipativo

• Patrocinio di una campagna di scienza partecipativa.
• Possibilità di partecipare ad una campagna insieme agli scienziati (a terra o in mare)..
• Riproduzione di un poster d’arte.


per 1 500 € / 0.2500 BTC più et plus

0 sostenitori

Benefattore scientifico

• Patrocinio di una campagna di scienza partecipativa.
• Possibilità di partecipare ad una campagna insieme agli scienziati (a terra o in mare).
• Poster d’arte firmato, numerato con certificato di autenticità.


solo 20 disponibile

per 2 000 € / 0.3333 BTC più et plus

1 sostenitori

Benefattore annuale

• Patrocinio annuale di uno scoglio artificiale.
• Possibilità di partecipare ad una campagna insieme agli scienziati (a terra o in mare).
• Invito ad assistere alla discussione della tesi di dottorato riguardante gli scogli artificiali realizzati con una stampante 3D.
• Poster d’arte personalizzato con nome del donatore stampato su vetro acrilico.


solo 9 disponibile

per 10 000 € / 1.6667 BTC più et plus

0 sostenitori

Benefattore decennale

• Patrocinio decennale di uno scoglio artificiale.
• Possibilità di partecipare a campagne insieme agli scienziati (a terra o in mare).
• Invito ad un incontro privato con gli scienziati per presentare i programmi di ricerca.
• Invito ad assistere alla discussione della tesi di dottorato riguardante gli scogli artificiali realizzati con una stampante 3D.
• Poster d’arte personalizzato con nome del donatore stampato su vetro acrilico e rifinitura in alluminio satinato.


solo 6 disponibile

2 Hanno contribuito non hanno scelto di tornare.

grazie per sostenitori s

Caroline Borfiga 04/06/2018 - 15:50
Madame, Monsieur, Très sensible à votre cause (qui nous concerne tous) je n'ai pas eu le temps lors du salon du M.I.B. autour de la Blockchain (que je co-organsie) de faire un don, en direct (et en Monoeci). Vous trouverez donc ici ma modeste contribution que j'espère renouveler aussi souvent que possible, Bien à vous Caroline Borfiga